Nuovi farmaci innovativi. Clinicamente efficaci o no?

Siamo sicuri che i nuovi farmaci innovativi sono davvero clinicamente efficaci? Uno studio su PLOS Medicine. L'EMA (European Medicinal Agency, Agenzia europea dei medicinali) si è dotata da alcuni anni di "percorsi accelerati" per la messa in commercio di farmaci innovativi che possano coprire "bisogni medici non soddisfatti"(1) e di uno schema (PRIME, Priority Medicines) … Continua a leggere Nuovi farmaci innovativi. Clinicamente efficaci o no?

Ancora su radiofrequenze e 5G

Le recenti dichiarazioni della Sindaca di San Lazzaro di Savena (il comune è piccolo, ma la tribuna era importante: la famosa Leopolda) "ho firmato un'ordinanza che blocca la collocazione di antenne per il 5G nel mio Comune" hanno riportato sui giornali (beh, taglio basso) il tema dei possibili rischi connessi alle radiofrequenze (vedi) ed in … Continua a leggere Ancora su radiofrequenze e 5G

Ancora su infezioni e malattia di Alzheimer

Un precedente post è stato dedicato al possibile ruolo di agenti infettivi, in particolare virali, nella patogenesi della malattia di Alzheimer (AD). Ora il tema torna alla ribalta con un batterio, anche abbastanza comune. È partito infatti quello che è forse il primo studio clinico di fase 3 di prevenzione/riduzione della malattia di Alzheimer basato … Continua a leggere Ancora su infezioni e malattia di Alzheimer

Universal Health Coverage

Durante la prossima sessione dell'Assemblea generale delle Nazioni Unite, prevista per il 23 settembre 2019, si terra anche l'incontro sulla Universal Health Coverage, copertura sanitaria universale, (UHC). La maggior parte dei paesi membri delle Nazioni Unite sostiene l'UHC e si è impegnata a rispettare i suoi principi, ma poco è stato articolato su come raggiungere … Continua a leggere Universal Health Coverage

Non i soliti funghi (e neanche il solito valium)

    Le droghe d'abuso escono dalle discoteche ed entrano in farmacia? Dopo i derivati della cannabis che hanno trovato alcuni impieghi terapeutici (attraverso un percorso lungo e travagliato, e tutt'altro che ben definito a parere mio), adesso sembra essere arrivato il momento di alcune "droghe maggiori", psichedeliche in particolare. Negli ultimi mesi la Food … Continua a leggere Non i soliti funghi (e neanche il solito valium)

Farmacologia clinica in ospedale?

Presentata alla Camera dei Deputati una proposta di legge che vuole introdurre negli ospedali italiani a pieno titolo (anche se in via sperimentale), la figura del "farmacologo clinico". Obiettivo della proposta di legge è di "promuovere un utilizzo più sicuro, efficace ed appropriato dei farmaci, migliorare l’assistenza al paziente ed ottimizzare le risorse in ambito … Continua a leggere Farmacologia clinica in ospedale?

Quanto pesano le patologie neurologiche?

Le patologie neurologiche sono una delle principali cause di morte e disabilità a livello mondiale. Lo studio epidemiologico della loro incidenza e prevalenza e del loro effetto sull'aspettativa di vita con o senza disabilità è sempre più necessario per una corretta allocazione delle risorse disponibili per prevenzione e trattamento. Un recente articolo pubblicato su The … Continua a leggere Quanto pesano le patologie neurologiche?

FDA boccia NeuroAD Therapy System (Neuronix) per la Malattia di Alzheimer

L'advisory panel dell'FDA ha bocciato il "neuroAD Therapy System" della Neuronix (USA), un trattamento non invasivo proposto per soggetti con AD da lieve a moderato.. A quanto sembra, i problemi per i trattamenti innovativi per la Malattia di Alzheimer (AD) non riguardano soltanto le terapie farmacologiche (vedi su questo blog A, B, C). La sezione … Continua a leggere FDA boccia NeuroAD Therapy System (Neuronix) per la Malattia di Alzheimer

Il sito web: eLife

Gli sforzi per adeguare la comunicazione scientifica alla velocità dei nostri tempi, e per sottrarla al monopolio della editoria scientifica (forse l’unica impresa industriale che non conosce crisi economica) continuano. eLife (https://elifesciences.org/) è una organizzazione no-profit promossa da alcuni grandi enti che finanziano la ricerca biomedica; tra i fondatori, nel 2011, l’Howard Hughes Medical Institute, … Continua a leggere Il sito web: eLife

Cura e assistenza a persone con demenza: linee guida

In attesa della produzione di linee guida nazionali, un gruppo di clinici e ricercatori coordinati dalla Fondazione GIMBE ha pubblicato il sommario in italiano (1) delle linee guida prodotte dal National Institute for Health and Care Excellence (NICE) inglese sulla diagnosi e la terapia delle persone affette da demenza, e il supporto ai pazienti e … Continua a leggere Cura e assistenza a persone con demenza: linee guida

10, 100, 1000 Alzheimer?

I pazienti con malattia di Alzheimer (AD) ad insorgenza tardiva mostrano un quadro eterogeneo sia nei sintomi clinici all’esordio, sia nel decorso della malattia. Negli ultimi anni molti studi hanno cercato di identificare sottogruppi caratterizzati da tratti clinici o isto-patologici comuni. Questa suddivisione sembra il presupposto essenziale per più efficaci, futuri, trattamenti nell’ottica di una … Continua a leggere 10, 100, 1000 Alzheimer?

La locomotiva tedesca e la ricerca scientifica

Per la sua potenza economica la Germania è di volta in volta descritta come “la locomotiva d’Europa” o come il paese che impone a tutta l’Europa - sottinteso: per il suo interesse - una politica economica recessiva.  In attesa di chiarire questo non piccolo dilemma proviamo a vedere se nel campo che ci interessa, la … Continua a leggere La locomotiva tedesca e la ricerca scientifica

Grave peggioramento di sclerosi multipla dopo sospensione di fingolimod

La Food and Drug Administration statunitense (FDA) ha emesso un avviso di sicurezza sul fingolimod (Gylenia°, Novartis Europharm in Italia). Pazienti con sclerosi multipla che interrompono il trattamento con fingolimod possono avere un peggioramento improvviso della patologia che può risultare in rari casi in una disabilità permanente. FDA prescrive ora nella Medication Guide che i … Continua a leggere Grave peggioramento di sclerosi multipla dopo sospensione di fingolimod

Microbi, virus e Alzheimer

Dopo essere stata (relativamente) trascurata per anni, l’ipotesi che vi sia un legame causale tra infezioni cerebrali e demenze (e in particolare malattia di Alzheimer) ha avuto negli ultimi tempi un importante “ritorno di fiamma” nella letteratura scientifica e sui siti web specializzati. Dopo che un gruppo numeroso e autorevole di ricercatori ha sottoscritto nel … Continua a leggere Microbi, virus e Alzheimer

Sapere di più per stare meglio: alfabetizzazione sanitaria

“Health literacy” (HL) è un termine anglosassone che indica “la capacità degli individui di avere accesso, comprendere e utilizzare le informazioni con modalità utili a promuovere e a mantenere un buono stato di salute” (OMS, 1998). Esprime cioè il livello di alfabetizzazione delle persone in tema di cura della salute, come spiega in questa presentazione … Continua a leggere Sapere di più per stare meglio: alfabetizzazione sanitaria

La povertà fa male, la scuola (forse) fa bene

Può sembrare la scoperta dell’acqua calda, ma vale la pena ripeterlo: la miseria fa male, anche al cervello. Sono stati appena pubblicati su Neurology online i risultati dello studio SHARE (Survey of Health, Ageing and Retirement in Europe) sulla relazioni tra le condizioni socio-economiche nell’infanzia e le prestazioni cognitive in età adulta. I risultati indicano … Continua a leggere La povertà fa male, la scuola (forse) fa bene

Siamo pronti a curare la malattia di Alzheimer?

Nell’ipotesi che una cura per la malattia di Alzheimer venga trovata nei prossimi anni, ipotesi forse necessariamente ottimistica, la RAND corporation [vedi] ha provato a valutare se i sistemi sanitari dei principali paesi occidentali sono preparati ad erogare il trattamento. Dopo aver analizzato la situazione negli Stati Uniti, ora RAND ha esaminato alcuni paesi europei … Continua a leggere Siamo pronti a curare la malattia di Alzheimer?

Il sito web: RAND Corporation

La RAND Corporation è “un'istituzione senza fini di lucro che aiuta a migliorare la politica e il processo decisionale attraverso la ricerca e l'analisi.” Attiva da più di settanta anni, RAND si dedica a ricerche e analisi in settori come l'energia, l'istruzione, l'assistenza sanitaria, la giustizia, l'ambiente, gli affari internazionali”. Il nome è la contrazione … Continua a leggere Il sito web: RAND Corporation

Demenze: in attesa della cura, più ricerca su assistenza e sostegno al paziente

In un recente articolo su openaccessgovernment, Colin Capper, Responsabile della sezione “Research Development and Evaluation della Alzheimer’s Society britannica fa il punto sulla ricerca sulle demenze e solleva il problema della scarsità generale degli investimenti su questa patologia e della quasi totale assenza di ricerca sulla assistenza ai pazienti con demenza. La demenza, dice Copper, … Continua a leggere Demenze: in attesa della cura, più ricerca su assistenza e sostegno al paziente

Smartphone, 5G e salute

Fra tutti i fattori ambientali cui è esposto l’uomo dalla nascita alla morte (definiti complessivamente con il termine inglese “exposome”), le radiofrequenze prodotte dai campi elettromagnetiche (RF-EM) sono sicuramente tra quelli che sono cresciuti di più negli ultimi 150 anni, e in particolare negli ultimi 30. In tema di salute, i rischi dei campi ad … Continua a leggere Smartphone, 5G e salute